Gavemo tuti l’orticaria

Non poteva esimersi, per oneri istituzionali, il delegato alle tradizioni del Comune di Venezia Giovanni Giusto a posare con la fascia di rito per la foto prima della partenza del palio remiero delle Repubbliche Marinare. Lo sappiamo che avrebbe preferito avere al collo, come da sempre, il suo gonfalone, ma se avesse proceduto come di consueto avrebbe coinvolto l’equipaggio di Venezia prossimo alla regata, e questo Giovanni, non poteva permetterlo.

61958_1502068964884_7739873_n

Giovanni Giusto, professione tajapiera, recupera e restituisce restaurata a Venezia la testa del Rioba

 

A gara ultimata parte un innocente, e legittimo, mea culpa di sfogo scherzando su allergie e fastidi legati al fardello tricolorito, frasi goliardiche votate a tranquillizzare la platea virtuale inalberatasi alla visione dell’ associazione Giusto-bianco rosso e verde.

E fino a qui, pace fatta.

Il delegato alle Tradizioni da sempre votato alla valorizzazione e tutela dell’identità veneta e veneziana, attivo per decenni nel mondo remiero, fuori dalla politica, ben prima della sua elezione nell’ attuale amministrazione, ha portato in auge, spesso con risorse proprie, eventi e tradizioni legati alla storia e alla tradizione della Capitale Veneta che fino a prima erano stati nascosti e dimenticati da quei personaggi che oggi sono onorati di indossare la fascia tricolore.

rita orticaria

Uno degli articoli burletta sull’orticaria di Giusto

Non c’è dubbio, da quando Giovanni Giusto ha avuto modo di dialogare con le istituzioni lagunari, la città ha ripreso coscienza della propria identità storica grazie ad eventi spesso organizzati in collaborazione con Raixe Venete, come la Festa della Sensa, le celebrazioni per la Battaglia di Lepanto, la Festa de San Marco, il Capodanno Veneto a Rialto e moltissimi altri eventi che hanno riportato l’orgoglio di un’appartenenza millenaria a tutta la cittadinanza. Chi l’aveva mai fatto prima, a parte le carnevalate delle feste di palazzo e le sfilate di mascherette “Made in China”? Nessuno.

Non servono altre parole per descrivere quanto Giovanni si sia speso per Venezia e i veneziani, eppure c’è qualcuno nella stampa che, con abilità da giornaletto di gossip, si diletta a spulciare fra i commenti del profilo privato di Facebook del consigliere facendo del suo commento scherzoso un caso politico.

Ma a parte il polverone editoriale, chi si sta schierando con Giusto? Finora nessuno, esclusi noi di Raixe Venete. Non c’era dubbio, la butade dell’orticaria avrebbe solleticato senz’altro l’orgoglio italiota di qualche scaldasedia di Ca’ Farsetti, d’altra parte ci dimentichiamo troppo spesso che in questa italietta è vietato esprimere le proprie opinioni. E le opinioni scomode fanno agitare i pupazzi di palazzo.

10483821_10205707921770503_6986264930908938894_oE’ doveroso chiarire a lor signori che Giovanni Giusto ha dimostrato, ancora una volta, doppia coerenza mostrandosi prima, secondo etichetta pubblicamente in qualità di rappresentante del Comune di Venezia con la fascia prevista dal cerimoniale, poi da uomo libero e da Veneziano libero, esprimendo il suo pensiero in via privata, svincolato da ideologie e mosso da una sana e innata vocazione alla Libertà. Vocazione che noi difendiamo replicando alla maggioranza di governo a Venezia: se lo avete voluto in squadra è perché sapevate di che pasta era fatto, e ora? Nessuno è con lui? Anzi, qualcuno fra le vostre fila si permette di fare la morale da Libro Cuore.. che tristezza giunta Brugnaro, schierati e tutela colui che hai delegato alla salvaguardia delle Tradizioni Veneziane e non italiote.

Confidando che el “Bon Senso”, tipica attitudine e metodo di governo della Repubblica Veneta, sia di ispirazione per gli amministratori veneziani a voltare pagina e pensare a problematiche più rilevanti di fronte allo stato di degrado sociale e totale abbandono della città, siamo a stringerci a falange unita con Giovanni, insieme per un’altra battaglia!

Perché è proprio vero, almanco in Raixe Venete, gavemo tuti l’orticaria!

 

L’Associazione Culturale Veneto Nostro – Raixe Venete


gadget raixe

  • […] merito alla battuta al palio delle Repubbliche marinare, leggi qui) Voglio esprimere con forza la mia solidarietà a Giovanni Giusto. Stimo ipocrita ed […]

    • giancarlo scrive:

      Ringrazio l’Avv. Fogliata che, come sempre ,esprime il suo pensiero marciano in modo esemplare ed incisivo. Non so chi sia colui o coloro che hanno avuto a ridire ma ritengo costoro se fossero anche dei Veneti dei poveri miserandi paragonabili alle capre di Sgarbi che invece di tutelare veramente i Veneti belano contro di essi o peggio li tradiscono con la “scusa” del tricolore intriso di sangue di moltissimi Veneti e rappresentato come simbolo di un paese marcio ed incancrenito di troppe mafie, troppe ruberie, troppe schifezze anche istituzionali che speriamo salti il prima possibile e con ciò ci possa rendere liberi del nostro destino che sono sicuro sarà formidabile con gli uomini giusti ai posti giusti.
      WSM

  • giancarlo scrive:

    Siamo alle solite ipocrisie italiote.
    I cialtroni si distinguono sempre dalle persone che a viso aperto dicono quello che pensano perché si nascondono sempre dietro ai tre colori delle tre miserie italiane che sono il verde a testimonianza che siamo veramente al verde…..il bianco il colore dei morti…passati e di quelli vivi di adesso…..ed il rosso che testimonia che i comunisti e quelli che ci mangiano assieme sono sempre più presenti alla mensa delle finanze pubbliche.
    Bene ha fatto Giovanni Giusto e bene facciamo noi non solo ad essere solidali con Lui, ma a ribadire ancora una volta che noi non siamo italiani ma VENETI e con orgoglio massimo vogliamo farlo presente a tutto il mondo !!!!!
    WSM

  • Scrivi on comento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    NOTA BEN: la Botega de Raixe Venete par qualche jorno no sarà ativa: tuti i ordini i vegnerà evaxi da metà setenbre, dopo la Festa dei Veneti 2017 che se tegnerà a Cittadella/Sitadela -PD- el 9 e 10 de setenbre! Te spetemo a la Festa co tuti i nostri prodoti!